acqua frizzante

Come rendere l’acqua frizzante

Come noi tutti sappiamo l’acqua è fondamentale per la nostra vita. Che sia durante i pasti o durante la giornata essa non può mai mancare. Sebbene sia in parte vero che bere rientri tra quelle azioni che si fanno inconsciamente, non tanto per piacere ma più per soddisfare un bisogno dell’organismo; è importante sottolineare il fatto che oggigiorno in particolare esistono svariati modi per rendere piacevole un semplice bicchiere d’acqua. Ad esempio l’acqua può essere consumata fredda da frigo in estate e a temperatura ambiente d’inverno, alcuni scelgono di aromatizzarla ad esempio con anice e menta, altri invece prediligono l’acqua frizzante a quella naturale. Soffermandoci su quest’ultima, sono tantissime le famiglie che decidono di tenere in casa l’acqua gassata o leggermente frizzante. E anche se un errore comune riconduce l’acqua frizzante a qualsiasi altra bibita gassata non è assolutamente vero. L’acqua frizzante ha lo stesso apporto calorico dell’acqua naturale, vale a dire pari a zero! Inoltre: stimola i ricettori del palato rendendola più dissetante, riduce l’appetito e stimola la secrezione dei succhi gastrici.
E se vi dicessi che per ottenere dell’ottima acqua frizzante non è necessario comprarla al supermercato ma è facilmente possibile renderla tale da casa?
Vediamo subito tre diversi metodi facili e abbastanza economici.

Gasatori

Se siete dei consumatori abituali d’acqua gassata la scelta certamente più conveniente ed ecologica che potrete fare è quella di acquistare un gasatore. Si tratta di dispositivi domestici dalle dimensioni contenute. Ne esistono di tantissimi e di varie dimensioni.
Alcuni di essi possono essere collegati direttamente alle sorgenti d’acqua, come ad esempio il rubinetto della cucina, rendendola frizzante al punto giusto. Molti di questi gasatori contengono degli appositi filtri rendendoli ideali sia per i più grandi che per i più piccini. Ne esistono altri invece, scollegati dalle sorgenti d’acqua ma di pari efficienza. Recentemente la vendita di gasatori è aumentata mentre il prezzo di vendita è diminuito, non spaventatevi dalle loro potenzialità. Oggi è possibile acquistarne alcuni di ottima qualità spendendo all’incirca cento euro.

Bustine in polvere

Se invece non siete sicuri della potabilità della vostra acqua da rubinetto o preferite acquistare un determinato tipo d’acqua minerale con specifiche caratteristiche ecco il metodo che fa per voi. Vi sono in commercio delle bustine contenenti principalmente sodioacido malico e acido tartarico in polvere che in pochi minuti vi permetteranno di gassare qualsiasi bottiglia d’acqua. Il procedimento è molto semplice, basterà versare il contenuto di una bustina e aspettare pochi minuti. Il risultato? Un’acqua frizzante totalmente naturale. Anche in questo caso potrete scegliere tra tantissime marche differenti, basti pensare che venivano già utilizzate a partire dagli anni 70/80. Con pochi euro sarà possibile provare tante bustine diverse fino a trovare quelle migliori per i vostri gusti.

Bomboletta d’anidride carbonica

L’ultimo metodo che voglio consigliarvi è quello delle bombolette alimentari d’anidride carbonica. In questo caso il procedimento sarà molto più veloce se non duraturo come il precedente. Occorreranno dei contenitori ermetici all’interno dei quali spruzzare l’anidride carbonica e ,una volta frizzante, travasarla nelle bottiglie. L’unico accorgimento d’adottare sarà di fare attenzione a chiudere repentinamente i rispettivi tappi dei contenitori e delle bottiglie per limitare che il gas si disperda nell’aria.

Sperimentate voi stessi qual è il metodo che più vi piace e ritenete più comodo. Bere molto fa bene al nostro organismo, quindi perché non trovare dei metodi naturali che ci invoglino a farlo con piacere?

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.