idrorepellenza dei tessuti

Caratteristiche di un tessuto idrorepellente

Quando parliamo di idrorepellente ci riferiamo a quel tessuto che ha la peculiarità di fermare l’acqua in superficie, è quindi idrofobo, impedendo di filtrare sotto le fibre.

L’idrorepellenza misura la pressione dell’acqua che un tessuto può sopportare prima che diventi permeabile, quindi è un tessuto che ha una resistenza alla colonna d’acqua maggiore di 350 mm, ecco perché si qualifica come adatto a tende da sole che non siano sottoposte a piogge incessanti. Hanno un certo grado di porosità che li rende permeabili all’aria e al vapore acqueo. I materiali più comuni per le tende da sole idrorepellenti sono acrilico o poliestere.

 

Differenza tra tessuto impermeabile e idrorepellente

Una prima distinzione necessaria da fare è tra impermeabile e idrorepellente, spesso erroneamente usati come sinonimi. Come abbiamo visto, i tessuti idrorepellenti diventano permeabili se esposti ad una elevata quantità di acqua, il tessuto impermeabile invece respinge completamente l’acqua perché caratterizzato da sostanze impermeabilizzanti, rimanendo quindi asciutto a prescindere dalla quantità di acqua che lo colpisce. In particolare il tessuto impermeabile ha una resistenza alla colonna d’acqua maggiore di 1000.

 

Come si ottiene l’idrorepellenza di un tessuto – tecnologia

Vediamo nello specifico il meccanismo di azione di un tessuto idrorepellente. Quando una goccia d’acqua tocca una superficie senza diffondersi, la goccia assume una forma sferica che tocca la superficie con un angolo di contatto, angolo che serve ad indicare il grado di bagnabilità del tessuto. Pertanto il tessuto ha una certa energia libera superficiale mentre l’acqua ha uno specifico valore di tensione superficiale; affinché il tessuto diventi idrorepellente è necessario abbassare l’energia libera superficiale. Alcuni materiali vengono trattati in superficie con una soluzione impermeabilizzante che crea un rivestimento capace di separare l’umidità dal tessuto, rendendo così impermeabili tessuti che non lo sono per caratteristiche naturali. Il metodo ufficiale per determinare l’impermeabilità è lo Spray Test che permette di spruzzare uno specifico volume dell’acqua sul tessuto per valutare la resistenza alla bagnabilità dell’acqua, misurando anche dopo quanti lavaggi il tessuto perde percentuale di idrorepellenza.

 

Tipologie

Il tessuto delle tende da sole deve essere resistente all’acqua, al vento, alle muffe e alle usure pertanto è consigliabile l’utilizzo di fibre sintetiche. I tessuti idrorepellenti maggiormente utilizzati per le tende da sole e per le zanzariere sono le fibre acriliche, il poliestere, il PET resinato o ignifugo e il PVC . Ma vediamoli nel dettaglio:

 

-Acrilico: è il tessuto per tende da sole maggiormente diffuso perché robusto e resistente, ha capacità idro e oleorepellenti che garantisce un efficace deflusso dell’acqua piovana, prevenendo le muffe, e non è soggetto ad uno scolorimento naturale nel tempo perché sono sottoposti ad una tintura a tutto massa, quindi ogni fibra interna è intrisa di colore; hanno inoltre un’eccellente resistenza UV.

 

-Poliestere: è un tessuto sintetico più morbido ed elastico in confronto al tessuto acrilico che lo rende più performante in trazione. È particolarmente adatto per le tende a cappottina o a bracci estensibili perché facilita la tensione del telo. È molto più resistente del tessuto acrilico, ha una maggiore idrorepellenza e garantisce un’elevata protezione dai raggi UV.

 

-PET: è il tessuto particolarmente adatto per strutture più grandi a forti trazioni. Viene ricavato dal riciclo della plastica tramite un processo ecosostenibile che lo rende idro e oleorepellente; particolarmente resistente alla perdita di colore proprio per la produzione con tintura in massa che prevede un’alta concentrazione di colorante.

 

-PVC: è un tessuto in poliestere con l’aggiunta di fogli in PVC che ne garantiscono l’impermeabilità e rendono opachi i colori, dotato di un’eccezionale stabilità e resistenza meccanica. Il telo in PVC per tenda da sole può essere oscurante, adatto per verande o pergole, filtrante o trasparente. Realizzato con una trama particolare che ne garantisce la protezione solare; il PVC trasparente lo troviamo maggiormente applicato nei dehor dei locali commerciali.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.