Ecologia e lavoro: quali le professioni green

Con l’avvento dell’industrializzazione, la nostra madre terra sta subendo continui cambiamenti. Acque che da trasparenti e cristalline stanno divenendo verdi e melmose, ripiene di materiali plastici non degradabili. 
Foreste che fino a poco tempo fa ci nutrivano del loro ossigeno, adesso non sono altro che distese terre aride e deserte. 

Animali che crescevano liberi in natura , adesso stanno morendo a causa dello stravolgimento che stiamo effettuando sul loro ed il nostro ecosistema.
Sapevate che una busta di plastica impiega circa cento anni per essere degradata ? 

Cioè i figli dei vostri figli potranno vedere ancora quella piccola busta di plastica accartocciata su se stessa lungo le rive di un fiume o in un oceano. 
Tanto dell’abuso di plastica nel mondo ed il suo smaltimento non idoneo, è sorta un’isola di plastica nel pacifico grande quasi tre volte la Francia, ma se questo non vi sembra abbastanza, queste isole stanno aumentando sempre di più, adesso sono ancora in germe, ma se non fermiamo questo abominio potremmo ritrovarci, un giorno, a nuotare in un mare di plastica.
Ovviamente questo si riflette anche sugli animali, i quali restano intrappolati tra le maglie delle reti di pescatori poco attenti, morendo.

Fortunatamente non tutti sono insensibili a questo tema, infatti sono nate molte associazioni “green” che sostengono e cercano di prevenire la distruzione nel nostro pianeta.

Attraverso queste continue sensibilizzazioni, parte della popolazione, sta imparando a comprendere il problema anche se la sua risoluzione è ancora molto lontana. 

In questo contesto, sono nati numerosi nuovi lavori detti “green jobs” che cercano di adottare politiche eco-sostenibili e che rispettino l’ambiente. 
Barak Obama infatti nel suo primo discorso da presidente degli Stati Uniti d’America è stato il primo a citare ed esporre il significato dei “green jobs” e la loro interdipendenza con l’economia verde.

Ma cosa sono questi lavori verdi? 

La loro definizione ci viene data dall’UNEP (United Nations Environment Programme). I green jobs sono lavori del settore in primis agricolo,e a questo anche un profano potrebbe arrivarci,ma il loro raggio d’azione non si ferma qui.

I green jobs comprendono anche quei lavori improntati alla ricerca e allo sviluppo di fonti di energie rinnovabili e che non danneggino l’ambiente.
Ed ecco quindi aprirsi tutto il settore della ingegneria e della biologia.
Inoltre qualsiasi lavoro che protegge l’ecosisitema e la biodiversità, evitando e prevenendo qualsiasi forma di inquinamento può essere considerato green.

Dunque praticare un green jobs non significa semplicemente lavorare la terra o coltivare,ma significa prendersene cura in variegati modi che vanno dalla tecnologia, con la ricerca di fonti energetiche nuove ed a basso consumo di carbonio, alla scienza, che cerca di prendersi cura dell’ambiente soprassedendo sull’ecosistema, passando infine per l’ingegneria.

I green jobs tutelano il nostro pianeta contribuendo a preservare e restaurare l’ambiente. Di seguito una lista dei maggiori lavori che rientrano in questo campo:

  • L’avvocato ambientale: Un giurista che utilizza i suoi studi per difendere l’ambiente.
  • Disaster manager: E’ quella figura chiamata dopo catastrofi ambientali che prova a quantificare il danno e cerca di trovare soluzioni adatte per reintegrare le perdite sul profilo ambientale avute
  • L’ecoauditor: controlla se le azionde rispettano le norme ambientali
  • Esperti di recupero dei materiali: Oscillano dai chimici ai tecnici ambientali e utilizzano le loro competenze per permettere il riciclaggio dei materiali disutilizzati in modo da evitare sprechi di risorse.
  • Energy Manager: Figura che controlla le spese energetiche di un paese evitando sprechi di energia inutili.
  • Ingegnere ambientale: Tecnicamente qualsiasi ingegnere, può essere ingegnere dell’ambiente, basta che durante le sue costruzioni impieghi materiali eco-sostenibili che non inquinino l’ambiente. Oscillando così dall’ingegneria meccanica a quella edilizia.

Questi sono solo alcuni degli esempi di green jobs nati negli ultimi anni e che tenderanno ad aumentare sempre più, permettendo al nostro ambiente una ripresa totale, anche se lenta. 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.