Realizzazione fotovoltaico per energia green.

Impianti fotovoltaici fatti in casa

I requisiti.

 

Per iniziare la realizzazione del fotovoltaico fai da te è bene considerare alcuni elementi necessari: è consigliabile infatti avere una casa che sia il più possibile esposta al sole durante il giorno e, sopratutto, una somma di denaro da poter investirci inizialmente, anche se si vuole realizzarlo da soli.

 

Di cosa si necessita per realizzare un fotovoltaico.

 

Due sono le cose fondamentali di cui si ha bisogno affinché il vostro sistema fotovoltaico sia funzionante: le autorizzazioni e la connessione dell’impianto nella rete dell’Enel.

Per la prima, bisogna distinguere tra pannelli amovibile e non: i primi, infatti, non necessitano di alcuna autorizzazione comunale, i secondi richiedono un discorso più complesso.

Se i pannelli non sono amovibili ma non modificano il perimetro della vostra casa (indipendente), basterà una semplice comunicazione preventiva all’ufficio tecnico comunale, se invece l’impianto viene realizzato su un condominio ma è al servizio di singole utenze, bisognerà chiedere l’autorizzazione degli altri condomini.

Per quanto riguarda la connessione dell’impianto alla rete Enel, bisogna essere a conoscenza che non è obbligatorio farlo: ciò significa che in questo modo l’impianto fotovoltaico non potrà emettere in rete l’energia prodotta, che dovrà invece essere accumulata in batterie (se non auto-consumata); la casa, in qualunque caso, non sarà però mai scollegata alla rete Enel.

 

La burocrazia.

 

Nella gestione di un impianto fotovoltaico fai da te, la burocrazia, sopratutto all’inizio, potrà essere un po’ laboriosa. Come già indicato in precedenza, si può decidere se allacciarlo alla rete Enel oppure no, nel caso si decidesse per l’allacciamento, sarà obbligatorio fare la richiesta per i benefici del cosiddetto “scambio sul posto” che permetterà la vendita dell’energia prodotta al gestore elettrico (il Gse). Infine, è necessario, ai fini di ottenere le detrazioni fiscali, presentare assieme alle fatture di dichiarazione dei redditi i bonifici bancari del pagamento delle fatture che abbiano come causale “ristrutturazioni edilizie”.

 

Nel vivo della realizzazione.

 

Naturalmente non si può pensare di realizzare un impianto fotovoltaico fai da te, sebbene siano in commercio dei cosiddetti “kit fotovoltaici” contenenti tutto il necessario.

Si può dunque acquistare autonomamente tutto il materiale che farà risparmiare una cifra considerevole, ma una volta fatto ciò, si dovrà affidare l’assemblaggio ad un elettricista o ad un progettista.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.