azienda agricola

Come aprire un’azienda agricola

Decidere di avviare un’azienda agricola, anche piccola, richiede uno sforzo non indifferente, in quanto bisogna tener conto di diversi fattori che determineranno il successo o il fallimento del progetto.

Avere le idee chiare

prodotti azienda agricola

Innanzi tutto bisogna avere le idee ben chiare sulla tipologia di azienda che si vuole creare, su dove puntare maggiormente, quali possono essere le criticità a cui si va incontro e soprattutto come risolverle. Si può decidere, ad esempio, di avviare delle attività più specifiche come un agriturismo, quindi bisogna puntare, oltre alla qualità dei prodotti, anche alla qualità dei servizi che verranno offerti alla clientela, oppure si potrebbe puntare ad una formula tipo fattoria didattica, e quindi valutare la domanda che un’impresa del genere può attirare nelle zone limitrofe.

Insomma, le strade che conducono alla creazione di un’azienda agricola sono diverse, e diverse sono le modalità per gestirle. L’unica cosa che sicuramente bisogna avere è la chiarezza delle idee e sapere dove si vuole arrivare, il che presuppone anche una pregressa preparazione lavorativa nel settore.

Analisi del mercato

Ogni nuova attività che si rispetti prima di essere avviata deve essere sottoposta ad un’attenta analisi di mercato, per la quale è bene rivolgersi a degli esperti del settore, onde evitare errori che possano costare cari in futuro. Un’analisi del genere deve valutare diversi aspetti, dal territorio ai concorrenti, dalle risorse umane al capitale fisico. Più in profondità di va con l’analisi, maggiore sarà la veduta d’insieme dell’attività e minore sarà il rischio di incorrere in errori fatali.

Finanziamenti e business plan

Molto probabilmente chi si accinge ad aprire una nuova attività avrà bisogno di finanziamenti per affrontare le spese iniziali che non sono certo di poco rilievo. Importantissima è la stesura d un business plan dettagliato, che viene richiesto sia in caso di finanziamento pubblico che privato e che deve giustificare la richiesta di aiuto economico.

Nel caso di un’azienda agricola per avere un certo risparmio iniziale, sarebbe opportuno non acquistare solo macchinari nuovi. Ad esempio avere dei motocoltivatori usati o un trattore usato aiuta ad abbassare notevolmente l’investimento iniziale, avendo comunque dei macchinari in ottimo stato.

Se decidiamo di avvalerci di un finanziamento pubblico è consigliato richiedere l’assistenza del CAA (Centro Autorizzato di Assistenza Agricola), tenendo ben presente che tra la valutazione dei requisiti e il raggiungimento del finanziamento passeranno sicuramente diversi mesi in quanto la burocrazia rallenta molto queste procedure. In caso di richiesta di finanziamenti privati, invece, ci si può rivolgere a CreditAgri, che ci aiuteranno nella consulenza e nella gestione delle eventuali criticità.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.